Pubblicità

Posted on Friday, August 25th, 2006 at 19:26, under mind soup.

La pubblicità è un argomento di studio estremamente interessante, non fosse altro che per la sua capacità di raggiungerci quasi in ogni luogo o momento.

Penso che uno dei punti di forza delle pubblicità (in particolare di quelle televisive) sia la ripetizione: anche seguendo poco la tv, lo stesso spot ci viene propinato più e più volte, fino a che spesso lo memorizziamo senza quasi rendercene conto. Il fenomeno è simile a quello che si presenta con le canzoni che vengono messe in rotazione dalle radio: sarà capitato a tutti, credo, di accorgersi che un brano giudicato orrendo al primo ascolto inizia a non sembrarci più così fastidioso man mano che lo riascoltiamo, fino addirittura a piacerci, a volte, per il semplice fatto che ormai ritmo e melodia ci sono diventati familiari. Un processo simile è probabilmente il motivo per il quale memorizziamo – con infallibilità a volte inquetante – slogan o jingle pubblicitari a cui siamo stati esposti ripetutamente. Alzino la mano coloro i quali non ricordano la canzoncina del mitico Mercatone dell’arredamento di Fizzonasco o l’indirizzo della Galleria del Mobile (purchè abbiano frequentato le tv locali milanesi negli anni ’80 e ’90).

Da un lato, senza dubbio, è il lavoro dei pubblicitari concepire spot e slogan che facciano presa sul pubblico. Penso, però, che senza il potere della ripetizione difficilmente si potrebbero ottenere gli stessi risultati.

14 Responses to “Pubblicità”

  1. Cymon Says:

    Sono tutt’ora convinto che a Fizzonasco ci sia solo la Galleria del Mobile.
    E un esercito di majorettes!
    Giuro!

  2. Cymon Says:

    Cioè, naturalmente dicevo il Mercatone dell’Arredamento…

    Comunque il sabato è il giorno dedicato ad Aiazzone, eh!

    (ehi, mi va gravatar!)

  3. SW Says:

    miii con questa canicola…

    evviva, sono tornato pure io :P
    yuppi-du :P

  4. Dove è finito l’mp3 del Mercatone? *G!*

    :P

    Cmq, seppure la ripetizione funziona a livello mnemonico, il problema è che la memorizzazione non coincide sempre con l’accettazione, seppure svariati studi han dimostrato che “rendere qualcosa familiare o abituale fa diminuire la diffidenza inconscia verso quella persona/prodotto”.

  5. genturion Says:

    gira, gira, gira…scegli Rotowash!

  6. Simbul Says:

    Cmq, seppure la ripetizione funziona a livello mnemonico, il problema è che la memorizzazione non coincide sempre con l’accettazione

    Verissimo: infatti al mercatone dell’arredamento non ho mai comprato nulla :D
    Però, come hai fatto notare, la familiarità diminuisce la diffidenza e questo è già un passo verso l’acquisto.
    Inoltre, non penso che la ripetizione sia sufficiente, da sola, a far funzionare uno spot; credo però che sia un elemento importante, a volte essenziale.

  7. Cymon Says:

    La ripetizione è devastante quando si parla di canzoni. La semplice assuefazione può far piegare i propri gusti a motivi assolutamente oscidi. Lì, diove mezzo e contenuto coincidono, si vede maggiormente l’effetto di quanto ivi dottamente esposto…

  8. Simbul Says:

    Si, con le canzoni è un fenomeno particolarmente potente ed inquietante. Cosa intendi con “dove mezzo e contenuto coincidono”?

  9. Cymon Says:

    La canzone dell’Aiazzone è una canzone e serve a farti andare all’Aiazzone. La canzone di Shakira (ShAAkira! ShAAkira!… ehm..) messa anche nella pastasciutta è sempre una canzone, ma serve a vendere la canzone di Shakira medesima.
    Essa, caricata sul bombardiere è allo stesso tempo la pubblicità, il prodotto e un gran tocco di gnocc… no, bhe, si è capito… mezzo e contenuto coincidono.

  10. Simbul Says:

    Ah ok, nel senso che la canzone serve a vendere la canzone stessa, right.
    Ora che mi viene in mente, una pubblicità che ai tempi mi era sembrata piuttosto stupida è quella di trenitalia.com, con tutti i tizi che canticchiavano l’indirizzo del sito… però devo ammettere che ora, ogni volta che devo andarci, per ricordarmi l’url canticchio anche io il motivetto, come se fosse la canzone dell’alfabeto :D

  11. ciro Says:

    Vedo tutto da quassù , Moroelettrica è laggiù

  12. Simbul Says:

    Hmm qui andiamo ancora più indietro nel tempo, se non sbaglio. Credo di averla vista un paio di volte quella pubblicità… o forse più di un paio, visto che mi ricordo ancora lo slogan :D

  13. Lory Says:

    un mio amico (Il dott. Cava) è stato recentemente a Fizzonasco e ha visto dal vivo il “mercatone dell’arredamento… di fizzonasco!!”: mi ha mandato un messaggio tutto emozionato. in principio non volevo crederci perchè ho sempre pensato che il mercatone dell’arredamento di fizzonasco fosse un luogo immaginario, tipo “quel posto dove ognuno di noi trova il proprio vero Io” o il fiume di Eraclito. poi mi ha mandato le immagini sul cellu del mercatone e delle foto con gli abitanti del posto: beh, lì era evidente che il mercatone esiste davvero. comunque io non ho esitato: e ho chiesto al mio amico Il dott. Cava dei soldi per non dare le foto di lui al mercatone a Fabrizio Corona.
    sciao sciao a tutti!
    ps: complimenti a chi a menzionato rotowash e moroelettrica

  14. Anonymous Says:

    la mia pubblicità preferita è quella dellìenel con la canzone di cat stevens!!!

    by me =)