La scomparsa dei fatti

Posted on Saturday, March 1st, 2008 at 12:26, under reviews. Tags: , ,

Image of La scomparsa dei fattiHo letto La scomparsa dei fatti di Marco Travaglio, visto che mi è stato regalato.

Sottolineo il fatto che mi sia stato regalato perché – fosse dipeso da me – probabilmente non l’avrei mai neanche aperto. Così come La Casta di Rizzo e Stella, questo di Travaglio rientra nel novero dei libri la cui lettura risulta maledettamente dolorosa: ogni volta arrivo alla fine sopraffatto da un senso assoluto di disperazione, intesa nell’accezione etimologica di “perdita di ogni speranza”.

Nonostante tutto, una volta iniziato il libro, l’ho divorato in due giorni. Non solo è ben scritto, ma ciò che racconta riesce ad essere talmente assurdo e agghiacciante da generare una sorta di spinta morbosa ad andare sempre avanti, una specie di suspense che sprona a proseguire per vedere quale sarà la prossima nefandezza nella lista.

E’ un libro che consiglierei? Non lo so. Da un lato non posso liberarmi dalla sensazione che sia importante conoscere i fatti di cui parla, ma dall’altro sono sempre più convinto che queste denunce non servano a nulla, nelle acque paludose della politica e dell’informazione italiane.
Se avete bisogno di un libro che vi spinga all’espatrio, però, è perfetto :D

2 Responses to “La scomparsa dei fatti”

  1. paolo Says:

    Anche io l’ho letto. E anche io lo consiglio come spinta all’espatrio ;(

  2. Simbul Says:

    Persone ben informate sulla bibliografia di Travaglio mi dicono, tra l’altro, che questo è il suo libro più “leggero”.
    Non oso immaginare che reazione potrei avere leggendo gli altri :D