Archive for the 'giornalismo' Tag

Ah, litalia

Sunday, September 21st, 2008

Come ho avuto modo di dire già qualche tempo fa, ho smesso di seguire quotidianamente giornali e telegiornali, limitandomi quasi sempre a scorrere velocemente i titoli tramite feed reader.

Mi sono chiesto più volte se questa scelta non sia alla lunga controproducente: sto forse perdendo informazioni che potrebbero essere preziose? Qual è l’impatto sociale di trovarsi quasi sempre fuori dal torrente dell’informazione?

A queste domande in realtà non ho ancora risposta. Un indizio potrebbe forse venire dalla vicenda Alitalia.

Ho seguito le ultime traversie della nostra compagnia di bandiera in modo piuttosto saltuario, ma comunque carpendo brandelli di informazione qua e là – in parte volontariamente, in parte per l’esposizione passiva all’informazione che ad oggi pare inevitabile. Quello che emerge, nella mia visione, è un quadro talmente surreale che mi chiedo se davvero a qualcuno tutto ciò possa sembrare normale – e, in questo caso, se non sia proprio l’immersione continua in giornali e tg a diluire in qualche modo l’assurdità della situazione.

I fatti, come li ho percepiti io:

  • Mesi fa – con Alitalia che già perdeva vagonate di euro ogni giorno – un’offerta di Air France è stata rifiutata a causa dei sindacati e della volontà di mantenere a tutti i costi una compagnia aerea italiana.
  • In clima pre-elettorale, Berlusconi ha sbandierato un possibile salvataggio ad opera di una cordata di imprenditori, che però si è risolto in una bolla di sapone.
  • L’Unione Europea non ha mai visto di buon occhio aiuti di Stato all’Alitalia.
  • Qualche mese dopo, in crisi sempre più nera, il governo escogita un trucco geniale, ma dal sapore vagamente immorale: si scorporano i debiti di Alitalia in una “bad company”.
  • I debiti spariscono, gli imprenditori riappaiono: ora la famosa cordata è disposta a comprare la “good company”. I debiti della “bad company” finiranno sulle spalle dello Stato, cioè le nostre.
  • I sindacati si oppongono strenuamente all’accordo, mostrando un autolesionismo raro sia dal punto di vista economico (così facendo i lavoratori perdono il posto) che comunicativo (diventano i capri espiatori di tutte le colpe di Alitalia).
  • Sfumata di nuovo l’idea della cordata, Alitalia viene rimessa sul mercato. Sai mai che qualche società distratta la compri per sbaglio.

C’è qualcosa che mi sono perso e che aiuterebbe a rendere tutto questo anche solo vagamente sensato?

Ditemi di sì, per favore.

Il corriere che guarda

Thursday, April 10th, 2008

A vedere quali sono gli articoli che dominano la classifica dei più letti su corriere.it viene quasi da pensare che – dopo tutto – la costante tendenza a piazzare il sesso sulla prima pagina del sito sia solo la risposta ai desideri dell’utenza.

A volte, però, alcune perle instillano il dubbio che forse titolisti ed impaginatori non siano proprio incolpevoli in questo straripante interesse per gli articoli scabrosetti da giornale scandalistico…

Il corriere che guarda

Le immagini di cosa, esattamente?

Nella realtà non sono altro che foto di repertorio della Aguilera, vecchie di anni. Ma nella sapiente composizione del riquadro in homepage vengono percepite in tutt’altro modo. Tanto per mettere la ciliegina sulla torta, poi, il link è guarnito da un vouyeristico “guarda”, in pieno stile Tinto Brass.

Per fortuna che ci sono i giornalisti.

Un Espresso, grazie

Friday, October 19th, 2007

Oggi siamo sulle pagine dell’Espresso. C’è anche una foto dell’ufficio (nella quale, ovviamente, io non compaio :D).

Si prega di notare la lampada-gatto :P

30 titoli in cerca di lettore

Thursday, September 27th, 2007

Giusto per avere un riscontro effettivo al mio post di ieri (altresì noto come “quando leggo i titoli su corriere.it sono contento di non essermi sorbito le notizie estese in TV”, ho pescato una trentina di titoli consecutivi dal feed del Corriere. Sono in ordine inverso rispetto alla data di pubblicazione. Vediamo un po’…

  • Spiderpork, la mania targata «Simpson»
    Iniziamo con un bello spoiler!
  • Finanziaria, giù le imposte per le imprese
    …zzz…
  • Sicurezza stradale, governo battuto
    Alé, grandi novità…
  • Il pensionato che ruba per fame? Una bufala
    Ora che lo so mi sento meglio
  • Stato di necessità giustifica occupazione casa
    Ah
  • Wimax, Gentiloni accelera. Ma gara in salita
    Sulla tecnologia ho fonti ben migliori
  • Vivere 100 anni: meditazione e poche proteine
    Ehi, come mai questo non è stato pubblicato ad Agosto?
  • Cina, al bando spot sexy e i reality «scabrosi»
    Accidenti…
  • Firenze: picchia l’ex moglie e le lancia l’acido
    Brr… questa veramente era meglio non sentirla
  • Nuovo record per l’Euro sul dollaro
    Interessante, se solo trovassi qualcosa da comprare in dollari… :D
  • Roma: scontro tra bande, 1 morto e 2 feriti
    Brr again
  • Alberto e quelle piccole tracce «Ecco le prove che lo accusano»
    Basta con questa storia, non se ne può più
  • Vertice, strappo con sinistra: Mastella non va
    Mastella mi fa venire l’orticaria
  • Birmania: spari su folla, caccia ai reporter
    Brr
  • Allarme tavola: solo quattro italiani su dieci mangiano «bene e sano»
    Ma di cosa altro avete parlato ad Agosto?
  • L’ira di Mastella, solidarietà di Prodi
    La smettiamo di parlare di Mastella?
  • Mutu frena la corsa della Roma – Ibra trascina l’Inter all’aggancio
    Vade retro calcio, meno ne sento parlare e meglio sto
  • Da Al Qaeda il mazzo di carte dei «bersagli»
    Ah
  • Mastella: non vado al vertice di maggioranza
    ANCORA?!?
  • Borsa in rialzo: Mibtel + 0,86%
    Non rientro nel target
  • Gaza, attacchi israeliani: morti 9 palestinesi
    Questa sarebbe da “brr”, ma la sovraesposizione deve avermi reso cinicamente impassibile
  • Coco all’Isola dei Famosi: 250mila euro
    Ok, siete riusciti a farmi girare le balle, grazie mille
  • Finanziaria, stop della Cosa rossa
    Non voglio neanche sapere :D
  • L’Italia candida Tornatore all’Oscar
    Ok
  • La Roma senza Totti va a Firenze – Inter e Milan cercano il riscatto
    Non me ne potrebbe fregare di meno
  • Rcs, da Consob supermulta a Ricucci
    Ah
  • L’euro sale ancora, supera quota 1,4160
    Quasi quasi faccio un salto su Amazon
  • «Stop alla criminalizzazione di Mastella»
    @!#&%*$!!
  • «Alberto non sta bene, va scarcerato»
    Questa l’ho già sentita…
  • Maltempo su tutto il Nord, allarme in Veneto
    Maltempo? Ma dai? Mi era venuto il sospetto ieri quando sono tornato a casa con le scarpe e i pantaloni gocciolanti di pioggia…

TV-spam

Wednesday, September 26th, 2007

Da qualche settimana in casa siamo senza televisione: era prevista una breve assenza per i lavori di rifacimento del soggiorno ma poi vari impegni più pressanti hanno rimandato l’acquisto del nuovo e mirabolante schermo che dovrebbe prendere il posto del vecchio catodico.

Il fatto è che io da settimane non vedo più la televisione e la cosa mi procura una certa inaspettata soddisfazione.

Intendiamoci: negli ultimi tempi non è che la guardassi poi molto. Tra DVD, Internet e la solita Cronica Mancanza di Tempo le mie visioni si erano ristrette quasi unicamente ai telegiornali.
Però ora, quando scorro velocemente i titoli di corriere.it nel mio feedreader, non posso fare a meno di provare sollievo al pensiero che non sono stato ammorbato con l’ultima inutile dichiarazione politica, con l’ultimo scandaletto-presto-dimenticato, con l’ultima polemica o porcata passata in TV.

Certo, in questo modo sono molto meno informato di prima. Ma se per venire a sapere una cosa interessante devo sorbirmene 10 che vanno dall’inutile all’irritante al francamente disgustoso, forse è meglio così.

Luttazzi contro Grillo

Thursday, September 13th, 2007

Due giorni fa Daniele Luttazzi ha scritto sul suo blog un post piuttosto critico nei confronti di Beppe Grillo e del suo V-day. All’inizio del post spicca una interessante “Avvertenza ai figli di buona donna”:

I figli di buona donna che allignano nei bassifondi della repubblica mediatica saranno tentati di strumentalizzare questo post ( ” LUTTAZZI CONTRO GRILLO ” ) per dare addosso in modo becero a Beppe…

Oggi, su corriere.it, si realizza puntualmente la profezia, con un articolo intitolato Luttazzi: «Beppe, un populista» . E qual è l’URL della pagina relativa all’articolo? Bravi, indovinato :D

Pressapochismo

Friday, July 27th, 2007

Da tempo ormai ho deciso di bollare Corriere.it come totalmente inaffidabile, quando parla di tecnologia. L’approccio all’argomento pecca infatti non solo di uno stile poco moderno – e passi – ma anche di un pressapochismo totale, che ai miei occhi di idealista dovrebbe essere incompatibile con il mestiere del giornalista.

L’ultima della serie è la notizia di una (presunta) migrazione di Google ad uno schema di colori basato sul nero, per risparmiare l’energia necessaria a mostrare sui monitor il colore bianco: Google si fa nero per l’ambiente. Vediamo cosa non va:

  • Il titolo è completamente fuorviante: Google non ha fatto un bel niente (e probabilmente mai lo farà).
  • L’articolo è autocontraddittorio: in chiusura (ma solo in chiusura) cita infatti il dato più importante, ovvero che il risparmio è praticamente nullo con i moderni monitor LCD.
  • La notizia era già stata trattata tre giorni fa, con la consueta professionalità, da Paolo Attivissimo. Un dubbio sull’opportunità di pubblicare una notizia così pressapochista sarebbe dovuto venire…
  • Il corriere linka (miracolo!) il post del blog che ha fatto partire l’iniziativa (pro) ma “dimentica” di linkare – pur citandoli – gli articoli del Wall Street Journal che la smontano, al pari del post di Attivissimo (contro).
  • La frase “Non è quindi un progetto ideato né realizzato a Mountain View ma fa parte delle tante collaborazioni che Google ha stretto con numerosi partner per lo sviluppo di soluzioni compatibili.” è – a quanto mi risulta – un’affermazione falsa: portavoce di Google hanno fatto presente che non sono affiliati in alcun modo con i realizzatori dell’iniziativa.